Note Legali

Questo come ogni altro blog è tutelato dalla legge 675 del 1996 (tutela della privacy), dall'estensione della suddetta avutasi con il Decreto Legislativo N°196 del 30/06/2003 e dalle norme costituzionalmente garantite al Nome, alla persona ed all'immagine ed all'onore. QUINDI tutto il materiale (scritto e fotografico, nomi, dati, testi) pubblicato sul mio blog non può essere utilizzato senza il mio permesso o dei rispettivi autori dei commenti, pena denuncia alla Polizia Postale.

21 marzo, 2006

Amicizia...



Oggi vorrei scrivere su un sentimento che mi sta molto a cuore… l’amicizia... e magari cominciare con una lista dei miei amici.... bella lunga. Poi però penso che loro sanno di avere un posto speciale nel mio cuore... quindi niente lista !

L’amicizia e’ una fiamma che mai si spegnera’ ed e’ paragonabile al sole, alla luce. Quella vera e’ grande come l’infinito. Nasce attraverso una relazione, porta a legami… si parla infatti di ‘stringere un’amicizia’. I suoi valori sono la fiducia e l’onesta’. E’ quello che succede quando qualcuno, senza esitare, ti guarda negli occhi e ti dice… ‘si, di te mi fido !’.

Ma l’amicizia può essere talvolta interessata… poco male ! Consoliamoci con quella frase originale di Richard Stengel tratta dal suo ‘manuale del leccaculo’ che dice: ‘a volte non interessa l’amicizia ma soltanto avere degli amici’. Può capitare che ci imbattiamo in una amicizia che puo’ sembrare sincera e che magari solo strada facendo ci accorgiamo (e con grande rammarico) che non lo e’. Così dà più fastidio e viviamo questo come un tradimento… ci fa soffrire.
Prendiamola allora con ironia (ah quante volte ci salva !) e consigliamo la lettura del libro che ho citato qui sopra ! Poveretti... essi non sanno che l’amicizia è pura e che una prova di amicizia consiste anche di non vedere i difetti… dell’amico.
Insomma e’ una delle esperienze piu’ preziose che la vita ci offre…chi può farne a meno ? E’ così bello condividere le gioie e le sofferenze con qualcuno che ti conosce bene… o no ?
"Che cosa è un amico? Un altro me stesso" (Zenone di Cizio).

Vera amicizia e’ poter dire tutto cio’ che ti nasce dal cuore. E’ un antidoto alla solitudine... è un’alleanza. L’amicizia e’ un filo conduttore della nostra vita, che senza di essa rischierebbe di essere vuota, incolore; e’ uno degli infiniti modi di amare. Una amicizia è l’ombra di un amore, una sua componente. Amicizia è un consiglio richiesto, un consiglio offerto...

Credo che il sentimento dell’amicizia sia capace di renderci meno egoisti, meno superficiali. L’amicizia vera, quella autentica e’ la forza del bene per eccellenza, e’ l’arma universale per distruggere l’aridita’ dagli animi e far rifiorire i prati nei cuori bruciati dall’odio.

E’ l’amore che ci conduce all’amicizia…l’amicizia più intima.
L’amicizia è il soffio leggero dell’intimità…e’ un legame sublime, che va oltre le cose materiali e si poggia sui sentimenti. Nasce dentro un emozione… quella che ti lega ad una persona ‘scelta’ da te... e scopri giorno per giorno di volerle sempre piu’ bene in quanto ama e pensa proprio come te. Non tutti sanno custodirla.. troppi la sprecano…eppure e’ profonda e va anche oltre…rompe la barriera dell’anima.

In riflessologia... l'amicizia... corrisponde alla ghiandola della tiroide ... attenzione dunque !
Il pensiero della mente per strutturarsi passa dal collo per arrivare al corpo...e se è verità… bene (un vero amico lo e' quando dice la verita'… anche quando può far male…) altrimenti i segreti possono trasformarsi in noduli... cisti… ma qui mi fermo.
Il miglior modo di risolvere problemi è lavorare sulle cause vero ? Rileggere tutto dacapo allora !!! :-)

L’amicizia… è armonia.

Post dedicato a tutti i miei amici.. che amo profondamente.
Maria Pia

23 commenti:

franco ha detto...

Cara Maria Pia,sono da poco rientrato in lombardia e,come al mio
solito,accendo il mio pc e mi collego con il tuo blog per vedere se ci
sono
novità..e guarda guarda vedo il post sull'amicizia.Complimenti,è
bellissimo.....mentre lo leggevo mi tornavano in mente tante cose e nn
potevo nn esternartele perchè ritengo che una persona come te,della tua
profondità,del tuo spessore,della tua dolcezza(e qui potrei citare
altri
mille aggettivi di stima nei tuoi confronti)meriti il sentirsi
gratificata per quello che fa.....Sai...una volta ti scrissi che per me sarebbe
stato
difficile vederti solo come amica…In parte,questa mia
affermazioneè vera...però ho imparato a rispettare le tue idee,ad
apprezzare
meglio quello che fai,a cogliere anche la gioia per un tuo sms,per una chiacchierata
,per una tua telefonata... l'amicizia come tu dici è uno
degli infiniti modi di amare.. Il mio
modo di
esserti amico sarà sempre sincero,vero,disinteressato perchè ritengo
che una
persona come te MERITI questo tipo di amicizia....è vero...mi stupisci
sempre di più,più ti conosco e più riesco a captare cosa c'è dentro
la tua
(bellissima)persona.Per me occupi senz'altro un posto speciale nel
mio
cuore...spero di occuparlo anch'io nel tuo...per me sarebbe un
grandissimo
motivo di orgoglio. Un bacio Franco

Nicole ha detto...

Inizio con un CIAO!
Ora che finalmente sono riuscita a registrarmi cercherò di tornare prestissimo!

Luciano ha detto...

si potrebbero dire tante cose per commentare questo bellissimo post.Io ritengo che l'amicizia sia un bene profondo,il legame più bello del mondo,qualcosa che unisce,una promessa che non tradisce,in fondo l'amicizia è la cosa per cui vivere.....

explorer3200 ha detto...

L’amicizia è un dono, che si fa mentre si è convinti di riceverlo….
E’ una libera scelta, una delle poche cose che ci sono concesse di poter scegliere nella vita, senza fare troppi “ conti “ perché non c’è un bilancio da far quadrare per forza ; tra amici non ci sono mai debiti. L’amicizia non nasce mai per caso, ma piuttosto in quei momenti in cui due o più persone si trovano allo stesso incrocio, chi proveniva da una parte, chi dall’altra, e si decide che da lì in poi si può proseguire il viaggio insieme, magari per un po’, magari anche per sempre…. L’amicizia segnerà comunque il destino di entrambi, in ogni caso. Perché l’amico ti aiuta a scegliere, ti dà un consiglio, ti fa sentire meno solo quando pensi di esserlo, condivide con te il peso di certi giorni, di certi momenti. L’amicizia arriva la dove i rapporti “convenzionali” non possono arrivare, perché è fuori da ogni schema, non ha regole uguali x tutti, è fatta di emozioni, di idee originali, di sorprese, e soprattutto di tanta sincerità….
A che serve infatti una finta amicizia? Non bastano già le finzioni a cui ci sottoponiamo quotidianamente sul lavoro o con tante persone con cui dobbiamo per forza avere a che fare? Oppure un’amicizia interessata, che si aspetta sempre qualcosa in cambio, che “tiene il conto” di chi aveva pagato l’altra volta…. eh si….perché guarda caso, “oggi si è dimenticato il portafoglio….” Chi non ne ha mai conosciuto uno cosi ??? Scherzo, e sorrido, pensando alle vostre facce…
Amici persi, e poi ritrovati, dopo anni di silenzi, magari per un’incomprensione, per una donna, per un lavoro che ti porta lontano, per una malattia che non ti ha permesso di essere sempre brillante come quando avevi vent’anni…. Poco male, in questo caso. Le prove cui siamo sottoposti fanno selezione anche dei nostri amici, oltre che di tante altre cose….
E poi anche amici che rimangono sempre li, da una vita, sempre pronti nel momento del bisogno, quelli che li senti tre o quattro volte l’anno, ma è come se ti fossi appena rivisto, perché niente è cambiato, e nessuno romperà questa amicizia, che rimane immutata, nel tempo.
L’amicizia non conosce confini, differenze di età, di religione, di cultura, di lingua, e neanche di sesso. Credo sia un gran privilegio avere una donna per amico, oltre che una fortuna, perché se un uomo ti capisce, una donna ti comprende, con tutta la sua sensibilità.
Ci possiamo immaginare comunque un confine tra l’amicizia e l’amore, di cui si è già parlato nei mesi scorsi. Penso che ognuno abbia il proprio modo di individuare la linea di confine che li divide….. Dico solo che non ci può essere amicizia senza almeno un po’ di amore, e non c’è amore in cui non c’è amicizia….

explorer3200 ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
mirella ha detto...

L'amicizia è un sentimento unico che rende la vita degna di essere vissuta;
l'amicizia insegna a vivere la vita con serenità e gioia;
l'amicizia aiuta a scalare la montagna della paura,
della tristezza, delle difficoltà, della solitudine...
senza l'amicizia una persona si perde nei meandri della vita.
Sapere che c'e' qualcuno,
da qualche parte,
dal quale ti senti compreso
malgrado le distanze
o i pensieri inespressi,
fa di questa terra un giardino.
Un abbraccio a te Maria Pia , e grazie per questo altro spazio.
Mirella

cristina ha detto...

Non camminare davanti a me,
potrei non seguirti;
non camminare dietro di me,
non saprei dove condurti;
cammina al mio fianco
e saremo sempre amici.Ogni amico
costituisce un mondo
dentro di noi.
Un mondo mai nato
fino al suo arrivo,
ed è solo tramite
questo incontro,
che nasce un nuovo mondo.
Sono felice di dedicare questo pensiero ai miei amici.
Grazie Mapy, di tutto!!!!
T.V.B. Cris

Lievito ha detto...

Hai mai visto volare
non uccelli o pensieri banali
ma emozioni ?

Un pò a destra, un pò diritto
in fondo con una virata lunga
direttamente sul tuo cuore.

Un amico ti aiuta sai ?

Spinge o frena t'avverte o ti stimola comunque c'è.
E nel gelo o nell'aria calda
soffia soffia il vento.

Prova un giorno ad assecondarlo
aiutalo seguilo accompagnalo
e vedrai
vedrai che lui asseconderà te
aiuterà te accompagnerà te.

E lì lo sentirai il vento
che ti ama che ti abbraccia
a volte piange
chissà chissà se lo sai.

Voleranno lontano le tue emozioni
se saprai affidarle al vento !

E nuovi semi faranno nascere
fiori per nuove amicizie
alle quali andrai incontro
sorridendo.

Ciao Mapi e un saluto a tutti

elisabetta ha detto...

Ti voglio bene
Ti voglio bene non solo per quello che sei, ma per quello che sono io quando sto con te.
Ti voglio bene non solo per quello che hai fatto di te stessa, ma per ciò che stai facendo di me.
Ti voglio bene perchè tu hai fatto più di quanto abbia fatto qualsiasi fede per rendermi migliore,
e più di quanto abbia fatto qualsiasi destino per rendermi felice.
L'hai fatto senza un tocco, senza una parola, senza un cenno.
L'hai fatto essendo te stessa.
Forse, dopo tutto, questo vuol dire essere un amico.
Un saluto a tutti.
kiss per te maria pia

federico ha detto...

Sapere che c'e' qualcuno,
da qualche parte,
dal quale ti senti compreso
malgrado le distanze
o i pensieri inespressi,
fa di questa terra un giardino. Grande cosa è l'amicizia
e quanto sia veramente grande
non lo si può esprimere a parole,
ma soltanto provare.
Con affetto a tutti gli amici...e tu sei in testa, grazie.
Federico

Roby ha detto...

Trovare il tempo d'essere amico è la strada della felicità (Madre Teresa di Calcutta).

Ciao Mapi, sono Roby, scrivo da ko Samui in Thailandia; mi sembra perfino superfluo fare un complimento per il tuo blog, conoscendoti da tempo ho imparato a conoscerti ed apprezzarti, so che avresti dato, come sempre, il massimo.
La consapevolezza di avere qualcuno da qualche parte che crede in noi, dal quale sentirsi capiti nonostante le distanze o i pensieri non manifesti, non doversi scusare, difendere o dimostrare alcunché, compresi sempre anche quando non troviamo le parole giuste, un sentimento così importante da non poter esprimere con le parole ma soltanto provare, è una sensazione più esilarante di qualsiasi altra cosa.
Un amico è come il sole, che tu lo veda o non lui c'è, come l'aria, a volte non la senti ma senza di lei non potresti vivere.
La vita offre tante cose da festeggiare, piccole vittorie e soddisfazioni quotidiane. C'è tanto da festeggiare e dividere queste piccole gioie con un amico è la miglior cosa che si possa desiderare.
Non mi pento di avere elevato al ruolo di "amiche" persone subdole, quando è accaduto ne ero felice; qualche volta, quella che crediamo amicizia, è come una bottiglia di vino: ti accorgi che non è buono solo dopo averla pagata, portata a casa ed aperta, ma con ciò non diventi astemio, ne comperi un'altra ed un'altra ancora fino a trovare quello che ti piace.
Continua su questa strada, Mapi, ed un abbraccio

Roby

Lievito ha detto...

La tua metafora del vino, caro Roby, è fantastica ! e di grandissima efficacia. Te la rubo subito e la userò in tutte le mie maledette demo dove devo far capire cosa significa essere convinti di qualcosa a prescindere. Viva il vino, viva la vita, evviva la tenacia !

Ciao

eugenio ha detto...

Non nascondere
il segreto del tuo cuore,
amico mio!
Dillo a me, solo a me,
in confidenza.
Tu che sorridi così gentilmente,
dimmelo piano,
il mio cuore lo ascolterà,
non le mie orecchie.
La notte è profonda,
la casa silenziosa,
i nidi degli uccelli
tacciono nel sonno.
Rivelami tra le lacrime esitanti,
tra sorrisi tremanti,
tra dolore e dolce vergogna,
il segreto del tuo cuore.
Questa poesia di Tagore, la dedico
a chi mi è stato vicino nei momenti tristi, si sa è facile avere le persone intorno in quelli allegri, sembra un luogo comune, ma non lo è credetemi, i veri amici ci sono quando hai bisogno di loro. Tu Mapy sei tra questi, mi hai confortato nei momenti bui ed hai gioito con me nei momenti felici.A tutti coloro che mi vogliono bene e a cui voglio bene.
P.S. Ho notato che quando parli di sentimenti c'è una forte partecipazione, non cambiare mai!!!

Max ha detto...

Forse il destino vuole che incontriamo un po' di gente sbagliata prima di incontrare quella giusta, così quando finalmente la incontriamo, sapremo come essere riconoscenti per quel regalo.
Quando la porta della felicità si chiude, un'altra si apre, ma tante volte guardiamo così a lungo quella chiusa, che non vediamo quella che è stata aperta per noi.
La miglior specie d'amico è quel tipo con cui puoi stare seduto in un portico o camminarci insieme senza dire una parola, ma quando vai via ti sembrerà che sia stata la miglior conversazione mai avuta.
Dare a qualcuno tutto il tuo amore non ti assicura che sarai amato a tua volta! Non aspettarti tanto amore indietro; aspetta solo che cresca nei loro cuori, ma se non succede accontentati che cresca nel tuo.
Ci vuole solo un minuto per offendere qualcuno, un'ora per piacergli, e un giorno per amarlo ma potrebbe occorrere una vita per ritrovarlo se lo perdi.
Ci sono momenti nella vita in cui qualcuno ti manca così tanto che vorresti proprio tirarlo fuori dai tuoi sogni per abbracciarlo davvero!
Sogna ciò che ti va, va dove vuoi, sii ciò che vuoi essere perché hai solo una vita e una possibilità di fare le cose che vuoi quindi sfruttala.
Puoi avere abbastanza felicità da renderti dolce, difficoltà a sufficienza da renderti forte, abbastanza dolore da renderti umano, speranza sufficiente a renderti felice.
Con affetto a tutti gli amici.
Un abbraccio a te, maria pia, ti voglio bene!

105marta ha detto...

Ecco un altro post di successo in cui tutti ci sentiamo coinvolti..e non potrebbe essere altrimenti! Credo, infatti, che l'amicia sia qualcosa di istintivo nell'essere umano (e non solo come dimostra la foto!)e solo poche persone e in pochi momenti preferiscono la solitudine alla presenza di un buon amico a fianco!Nessuno ti spiega come fare a farti degli amici, a relazionarti con gli altri, a diventare per loro un punto di riferimento e anche a come non perderli..succede e basta! Si inizia da bambini al parco o sui banchi di scuola e ci sono amicizie che davvero durano una vita, ci sono persone che se non avessi incontrato lungo la via non mi avrebbero reso la persona che sono ora,anche se ora non li sento da tempo e ci sono amici che considero i pilastri della mia vita e di cui sento la presenza costantemente perchè ormai la mia vita è inevitabilmente intrecciata con la loro!Ci sono amici che mi sono stati vicini, che mi hanno fatto ridere, riflettere, sognare a cui devo molto e so che si accontentano di un grazie!é proprio vero che l'amicizia è uno degli infiniti modi di amare d'altra parte per me un buon partner deve essere prima di tutto un buon amico..e ancor più che nelle relazioni sentimentali l'amicizia si gestisce con il cuore più che con la ragione e è forse per questo che ad alcuni sono capitate fregature e amicizie interessate..per fortuna a me non è ancora successo!
Per concludere, forse a qualcuno è sfuggito, ma in questo lungo post denso di emozioni e sentimenti ho apprezzato tanto il riferimento alla riflessologia..a poco a poco, post dopo post, questo mondo diventa sempre più interessante anzi davvero affascinante è l'associazione tra la tiroide i noduli la verità..va beh non vado oltre e spero che Maria Pia ci dica di più...

"Un amico è colui che arriva quando il resto del mondo se ne va"

un abbraccia a tutti voi che ormai considero amici virtuali, Marta

jhon ha detto...

L'amicizia è come una lanterna cinese, che il vento scuote ma non si spegne mai!
Nelle notti più scure brilli in cielo come due bellissime stelle: sei la mia Sirio, la stella più luminosa di tutto il firmamento che veglia su di me; sei la mia Stella Polare punto fisso e guida nei momenti in cui sono perso. Grazie per essere mia amica.
Un saluto a tutti
Jhon

nik ha detto...

Se potessi placare il tempo
fermerei quei momenti
che ci hanno visti vicini,
che ci hanno reso amici.
Femerei ogni attimo
in cui mi hai dato affetto
mi hai regalato un sorriso.
Fermerei ogni minuto
in cui le tue parole
mi sono scese nell'anima.
Ma se anche il tempo scorre implacabile,
nel profondo del mio cuore
il bene che provo per te
non vedrà mai i giorni passare,
ma solo l'eterno ripetersi
di una gioia infinita!
Oggi a Milano c'e' il cielo di un azzurro incredibile, mette allegria e voglia di vivere, io mi sento cosi quando mi regali un sorriso.
A te, e a tutti coloro che amo.
Nik

alessio ha detto...

C'è un momento nell'universo in cui il cielo incontra il mare..
ed è proprio in quell'istante che le ali dell'anima
iniziano a volare.
Amici... sono coloro che fanno parte dell'universo del mio cuore, sono stelle, angeli, luci, colori, a volte anche dei buchi neri.. ma sempre amici sono! Chi entra nel mio cuore MAI ne esce... chi ha provato ad uscire.. ha lasciato un grande vuoto, un buco nero nel mio cuore! Ma.. dentro me c'é la luce.. la luce chiara dell'affetto di tutti voi! .....Se guarderete bene tra le stelle, potrete scorgere dei volti, sono loro....... siete dentro al mio cuore!!!
A tutti i miei amici con affetto ,
un bacio mapy.
Alessio

Stefano ha detto...

Cara Maria Pia,

era un po' che non mi collegavo con il tuo Blog (sono col capo chino in segno di vergogna....eheheh).

Come sempre hai lanciato un sasso nello stagno dei sentimenti.

Tanto si è scritto su questo argomento in letteratura e in poesia, ma volevo sottoporti un aspetto che ritengo particolare.

L'amicizia è un mistero, come nasce, come si evolve, i suoi meccanismi e anche come muore.

Come è possibile che due persone di diversa cultura estrazione, con niente in comune, possano diventare amici?

Ma anche come è possibile che due persone con tutto in comune non lo diventino o non riescano a perpetrarla nel tempo?

Me lo sono domandato spesso, perchè come tutti ho amici d'infanzia, amici con cui proprio non ho niente in comune ma con cui sto molto bene; ma ho avuto anche le mie delusioni....

Il meccanismo dell'amicizia per me è una lunghezza d'onda.... è un comun sentire la realtà.

Due amici sono sulla stessa lunghezza d'onda e lo dimostrano parlando o stando in silenzio ma apprezzando la compagnia.

Da giovani è più facile perchè queste lunghezze d'onda dell'anima sono più simili.

L'esperienza e la vita di tutti i giorni ci cambia, ci fa più ricchi di conoscenze e di consapevolezze; questa lunghezza d'onda si diversifica sempre più e ci rende sempre più unici. Ecco forse perchè è più difficile averi amici col passare degli anni.

In altro modo si potrebbe vedere questa lunghezza d'onda come una sorta di DNA che col passare del tempo si deteriora un po' (cinicamente la vecchiaia nulla è che non un impoverimento della replicazione delle nostre cellule).

Per questo motivo apprezzo molto il termine Nasce una amicizia perchè è l'incontro di 2 DNA che danno vita ad un organismo spirituale, con le sue emozioni e passioni.

Il tutto potrà sembrare anche esagerato ma stare come un amico o una amica, parlare, dialogare, discutere ed incazzarsi, scherzare, confidarsi non ci fa sentire diversi da quando non stiamo da soli?

In effetti ci fa sentire su un'altra lunghezza d'onda!

Alex ha detto...

Amicizia che bel termine quante cose e ricordi si legano ad essa, ma come definirla come riuscire a esprimere un sentimento che è tra i più potenti ed in nome del quale si possono fare scelte che potrebbero sembrare folli o assurde.

L'amicizia è un nome che sussurro quando il grigio diventa dominante e non importa se quel nome non mi risponderà perchè io so che c'è...

un abbraccio a tutti

Marco ha detto...

Bene bene. Dopo l'amore e le cinque dita, l'amicizia. Qualche malpensante potrebbe vederci un quasi banale collegamento, ma noi tutti sappiamo che così non è. Ad ogni modo, come al solito ormai provo a dire la mia, cercando ancora di essere breve.
Plutarco (che per analogia con la foto di questo post potremmo immaginare antenato del cane di Topolino - anche se non è vero - ) ha scritto un bel saggio che si intitola "sulla vera amicizia", facendo un bel compendio su come distinguere gli amici dagli adulatori... Dell'amicizia come dell'amore se ne parla da quando l'Uomo ha sviluppato la ragione. Peccato che entrambi risiedano da altre parti e meno male che è così... anche se c'è sempre quella frasetta ricorrente:"ognuno ha gli amici che si merita"... :-) l'amicizia forse è la terza via che sta tra l'amore e l'indifferenza, esaltando i pregi dell'uno e smorzando i difetti dell'altra. Amcizia tra razze diverse, tra uomo e donna, tutti argomenti pepati. Siamo sotto Pasqua e allora una citazione ad oc ci sta. C'era un tizio che duemila anni fa ha fatto dell'amicizia e dell'amore la guida per un mondo veramente milgiore. Ma noi ancora non siamo abbastanza evuluti per mettere in pratica il semplice insegnamento di amarci gli uni gli atri. Abbracci.

francesco ha detto...

"Cos'è la primavera con il suo profumo di gelsomino e rose, cos'è l'estate con il suo allegro corteo, cos'è lo splendore dell'autunno per coloro che hanno barattato la libertà per un tornaconto (...) " ("Both sides the tweed", M. Mc Cannel , 1973)
Che gusto avrebbe la vita, se per esempio barattassimo la nostra liberta' per un vile tornaconto ...quanti rapporti, al tempo d'oggi, sono cosi ...chi e' veramente libero nei rapporti, nelle presunte amicizie ?
Quanti sono attratti dal potere della posizone del capo, del denaro, scambiando situazioni, battute di circostanza, per amicizia?
Quanti si sforzano di stare in rapporti di interesse ...senza conoscere il fascino della grautita' di un gesto, di un sentimento ?
la mia amicizia, quando voglio offrirla, e GRATIS ...
Mapi ti voglio bene ...

Buona Notte

Pit ha detto...

Il mio commento arriva in colpevole ritardo ma credo che in una vera amicizia il tempo sia relativo e che contino solo i sentimenti che non hanno ne vincoli spaziali ne temporali: la vicinanza, la assidua frequentazione non sempre fanno un’amicizia!
Recentemente mi è capitato di assistere ad un incontro molto toccante. Un uomo 65enne, emigrato negli Stati Uniti quando aveva poco più di 14 anni, è rientrato nel piccolo paese del centro Italia in cui aveva vissuto da piccolo. Senza aver avvisato, senza sapere chi era ancora in vita dopo tutti quegli anni si è recato alla casa del suo amico di infanzia. Ebbene, si sono trovati uno di fronte all’altro nel cortile. Non si sono detti una parola, gli occhi si sono accesi, le lacrime hanno cominciato a scorrere e si sono stretti in un abbraccio toccante ed intenso. Anche l’amicizia è energia e vi assicuro che in quella occasione si avvertiva.
Oggi per me è un giorno particolare e ringrazio Maria Pia per essersene ricordata, l’amicizia spesso è fatta di piccoli gesti.